Confettate

La storia del confetto viene da molto lontano. Molti attribuiscono l'invenzione dei confetti ad un medico di origine araba, che utilizzava un preparato dolce per ricoprire i medicinali e renderli più gradevoli ai bambini. In Italia, le prime produzioni di confetti avvennero a Sulmona nel 1400, mentre in Provenza si narra la leggenda di un artigiano in grado di confezionare un confetto buonissimo con la mandorla di Avola. Nei secoli seguenti, in Francia e in Belgio una sposa di livello sociale alto non convolava a nozze se mancavano i confetti di Avola.

La mandorla di Avola, eccellenza spesso utilizzata nei confetti, viene coltivata nella zona sud della Litoranea Pedemontana della Provincia di Siracusa, dove da tempo crescono alberi con fioritura in Gennaio e raccolta fra Agosto e Settembre. Al giorno d'oggi, ai preziosi confetti alla mandorla d'Avola si è aggiunta una miriade di gusti di ogni tipo e per ogni occasione, come cocco, liquirizia e menta, ricotta e pera, yogurt ai frutti di bosco, champagne, zabaione, pan di stelle, melone, anguria, uva fragola e chi più ne ha più ne metta.

Ogni cerimonia ha un suo confetto e colore specifico